Sono giunti al termine i lavori relativi all’intervento di rifiorimento della mantellata esterna del primo tratto in massi naturali del molo Batteria del Porto di Piombino.

I lavori rappresentano il primo stralcio funzionale dell’intervento generale e prevedono la realizzazione del rifiorimento della mantellata esterna dei primi 440 m del molo Batteria realizzato con massi naturali di categoria 3÷7 t per i primi 50 mt e di massi naturali di categoria 7÷10 t per i successivi 390 mt portando la quota di sommità della berma alla +6.50 m s.m. e la larghezza complessiva della berma di sommità a circa 8.0 m.

E’ stata inoltre realizzata la sopraelevazione di 1.0 m del muro paraonde nel tratto dove attualmente si trovava a quota +5.00 m s.m. così da avere, lungo tutto lo sviluppo del molo Batteria, una quota del muro paraonde pari a +6.00 m s.m.
Il costo per la suddetta realizzazione è stato di ca. 1,5 milioni di euro.

L’intervento garantirà una maggiore protezione dalle mareggiate provenienti dai settori di Scirocco e Libeccio ed eviterà episodi di tracimazione che più volte si sono ripetuti in passato e che rendevano a volte inutilizzabili le banchine e i piazzali portuali adiacenti al molo Batteria.