Esplora contenuti correlati

Porto Mediceo: definita l’intesa

Nel pomeriggio di oggi è stata finalmente definita l’intesa per la coesistenza tra il nascente porto turistico e la compagine della nautica residenziale livornese. Che troverà inizialmente posto all’interno degli specchi acquei della Darsena Nuova, del Bacino Piccolo e del Porto Mediceo.

Dopo mesi di riunioni serrate, coordinate dalla Direzione Demanio dell’AdSP, il confronto odierno presso Palazzo Rosciano ha posto di fatto fine a una vicenda amministrativa lunga più di 14 anni, durante la quale le posizioni di Porta a Mare SpA e dei 13 circoli nautici interessati erano state spesso molto distanti.

Sulla base dell’intesa saranno assegnati ai circoli 438 posti barca che saranno realizzati in Darsena Nuova e nel Bacino Piccolo, oltre a ulteriori 28 posti barca nel Porto Mediceo per imbarcazioni con dimensioni non superiori a 10 metri, le quali godranno di tariffe agevolate per i successivi sette anni dalla consegna.

PAM si occuperà della gestione del rapporto concessorio con l’AdSP, del pagamento del canone demaniale e della gestione dei rapporti con le Pubbliche amministrazioni. Provvederà inoltre a fornire diversi servizi tecnici, tra i quali l’illuminazione degli spazi comuni, la fornitura dell’energia elettrica e dell’acqua potabile.

I circoli provvederanno invece alla manutenzione ordinaria dei pontili, degli impianti di distribuzione dei servizi idrici ed elettrici e dei relativi erogatori. Si occuperanno inoltre della pulizia dei pontili, delle banchine e degli spechi acquei e della corretta raccolta dei rifiuti.

Il risultato raggiunto dovrebbe anche comportare la cessazione delle schermaglie giudiziarie sviluppatesi sul tema, creando così i presupposti per concentrarsi – con rinnovate positività e condivisione d’intenti – sullo sviluppo della soluzione definitiva alla questione, ancora ad oggi individuata nella progettualità riguardante l’approdo della Bellana.

Il presidente Luciano Guerrieri  e il segretario generale, Matteo Paroli, hanno espresso  la massima soddisfazione per il risultato raggiunto grazie al buon senso di tutte le parti coinvolte.