In porto ci sono:

  • 21 concessionari (Elenco concessioni 2016 – art. 18 legge 84-1994)
  • 3  articoli 16 puri: sono cioè le imprese non titolari di alcuna concessione e autorizzate allo svolgimento delle operazioni portuali ai  sensi dell’art. 16 comma 1 della legge 84/94. Sono: Seatrag; Uniport e CPL.
  •  16 imprese già concessionarie e autorizzate allo svolgimento delle operazioni portuali (Fratelli Bartoli; Cilp; Atlas; Neri; Lorenzini; Sintermar; Tozzi; Sealiv; SDT; Mediterranea Trasporti; TCO; TDT; LTM; Grandi Molini; Silos e Magazzini del Tirreno; Livorno Reefer Terminal).
  • 8 imprese autorizzate allo svolgimento dei servizi portuali (sono da riferirsi servizi portuali quelli accessori, complementari rispetto al ciclo delle operazioni portuali). Ecco l’elenco dei soggetti: Interepairs Nord; CPL; Bettarini; Coremas Polairs Italia; Trasportatori Portuali Riuniti; Corpo Vigili Giurati; CPM e CAF.
  • 438 imprese (dati aggiornati ad agosto 2017) che forniscono servizi alle navi, alle merci e/o ai passeggeri all’interno del porto di Livorno e che sono soggette alla vigilanza dell’ Autorità di Sistema Portuale del Mare Tirreno Settentrionale, ai sensi dell’Articolo 68 del Codice della Navigazione  e che devono essere iscritte in apposito registro.