E siamo a dodici. Per più di due lustri il progetto di apertura del porto alla città promosso dall’Authority in collaborazione con la Regione Toscana e molti altri enti istituzionali e associazioni è stato il veicolo attraverso il quale migliaia di studenti e cittadini hanno potuto conoscere da vicino il piccolo mondo antico del nostro scalo marittimo.
Ora, per l’apertura della 12a edizione, che segue il calendario dell’anno scolastico 2018-2019, PORTO APERTO si mette a nuovo e presenta alcune importanti novità.

L’offerta didattica
La programmazione delle attività classiche del progetto a Livorno (visite guidate, trasmissioni sull’emittente locale Telegranducato, incontri con le scuole e la cittadinanza, mostre per conoscere le zone inaccessibili del porto ed i suoi protagonisti) prevede visite preliminari al laboratorio multimediale del Port Center e al Magazzino delle imbarcazioni storiche, che, a partire dalla 10a edizione del Progetto, sono stati proposti come passaggio propedeutico alla scoperta del porto nella sua interezza. Anche idealmente, si definisce, in questo modo, un percorso completo: i visitatori entrano nel mondo del porto muovendo i primi passi nel suo cuore storico, la Fortezza Vecchia. Proprio al suo interno, attraverso gli strumenti di edutainment del Port Center, i visitatori vengono poi avviati piacevolmente alla conoscenza del porto, con la promessa di vederlo fisicamente nel corso delle visite guidate. Per quanto riguarda Piombino e i porti dell’Isola dell’Elba è allo studio un progetto di implementazione del Port Center e un’estensione delle visite guidate ai relativi porti.

Visite guidate ai porti del Sistema (7 novembre 2018-15 maggio 2019)
Per quanto riguarda nello specifico le visite, anche per la prossima edizione di PORTO APERTO si prevede di accompagnare i visitatori in un percorso il cui protagonista sarà l’uomo: l’uomo che lavora in ambito portuale e l’uomo che esplora questa realtà. Anche in questa 11a edizione, la centralità dell’uomo e delle sue idee progettuali è motivo centrale del Progetto.
Come di consueto, le visite vengono suddivise in due percorsi differenziati tra scuole e cittadinanza.
In generale, per le scolaresche che effettueranno la prima visita al porto, è prevista una visita propedeutica al Livorno Port Center, cui fanno capo tutte le iniziative di PORTO APERTO. La visita può essere effettuata il mercoledì, giovedì e venerdì mattina e può essere organizzata in funzione delle necessità didattiche segnalate dagli insegnanti (tempo previsto per la visita: 1 ora). L’intero pacchetto di iniziative è totalmente gratuito.
Le visite in porto, con bus messo a disposizione gratuitamente, vengono effettuate il mercoledì, a partire dal 7 novembre 2018 fino al 15 maggio 2019, nei seguenti orari: 9.00-11.00-14.00.
Per le scuole dell’infanzia, l’orario è solo pomeridiano, dalle 14.00 (durata delle visite 1 ora e 45 minuti circa, inclusi i trasferimenti).
In caso di adesione all’intero pacchetto didattico-museale (Port Center + imbarcazioni storiche), la durata della visita viene prolungata di almeno un’ora. L’obiettivo è creare un percorso strutturato che, a partire del laboratorio multimediale del Port Center, consenta agli studenti di scoprire e approfondire le tematiche relative alla realtà portuale.
Nell’ambito del Progetto, viene inoltre offerta alle scuole la possibilità di effettuare visite a soggetti di rilievo istituzionali e non istituzionali del porto di Livorno (Capitaneria di porto; Agenzia delle Dogane; Interporto Toscano “A. Vespucci”; visita del cantiere Benetti; terminal portuali; porti di sistema).
La cittadinanza è invitata a visitare le strutture di apertura del porto alla città in occasione degli eventi più importanti che si svolgono all’interno della Fortezza vecchia.

Premio “Racconta il tuo porto” (riservato alle scuole di ogni ordine e grado che partecipano alle visite guidate in porto)
Le classi che effettueranno le visite potranno partecipare al premio “Racconta il tuo porto”, che prevede la produzione di elaborati (foto, video, presentazioni in PowerPoint, racconti, ecc.) da presentare dal 18 aprile al 11 maggio 2019, dalle ore 09.00 alle ore 20.00 presso la sede dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale. Un’apposita commissione, composta dai partner del Progetto, valuterà entro metà maggio i migliori elaborati dividendoli per scuole (scuole d’infanzia, primarie, secondarie di primo grado e secondarie di secondo grado). Le classi che si classificheranno prime e seconde, per ogni ordine e grado, riceveranno un premio rispettivamente di 400,00 Euro per il primo posto e di 200,00 Euro per il secondo, da impiegare per l’acquisto di materiale didattico e sportivo.
Tutti gli elaborati verranno presentati in occasione delle iniziative previste per celebrare la Giornata Europea del Mare 2018.

Trasmissioni televisive su Telegranducato (dicembre 2018- maggio 2019)
L’Autorità di Sistema Portuale offre inoltre l’opportunità di partecipare alle trasmissioni televisive che realizzerà in collaborazione con l’emittente televisiva locale Telegranducato, nel corso delle quali verranno mostrati e commentati dai ragazzi dei contributi video che raccontano la storia e le attività del porto, alla presenza di operatori del settore marittimo-portuale.

L’Evento finale in occasione della Giornata Europea del Mare 2019
L’evento finale, a chiusura del progetto, rappresenta un momento ancora più significativo di condivisione con la cittadinanza che ha seguito il percorso di PORTO APERTO, in quanto si lega all’iniziativa della Giornata Europea del mare, istituita il 20 maggio 2008 con una dichiarazione tripartita dei Presidenti della Commissione Europea, del Parlamento Europeo e del Consiglio dell’Unione Europea. Come per le precedenti edizioni, saranno coinvolti gli studenti delle scuole cittadine e regionali in una iniziativa articolata che ha lo scopo di evidenziare quanto il porto e il mare siano luoghi che vogliono aprirsi alla cittadinanza e ai giovani.
Sotto il patrocinio dell’A.d.S.P. del Mar Tirreno Settentrionale e del Livorno Port Center, gli eventi legati alla Giornata Europea del Mare hanno lo scopo di aumentare la visibilità dell’Europa marittima. Il calendario degli appuntamenti, come di consueto, coinvolgerà innanzitutto i giovani e i giovanissimi che, nell’ambito delle iniziative delle “Navi di Maggio”, il cui testimone è passato quest’anno dalla Fondazione LEM – Livorno Euro Mediterranea al Servizio Promozione e Comunicazione dell’A.d.S.P. del Mar Tirreno Settentrionale, avranno la possibilità di visitare le imbarcazioni ormeggiate presso il Porto Mediceo.

I giovedì al Port Center. Educational e incontri tematici
Nel periodo compreso tra gennaio e giugno 2019, prendendo spunto da iniziative analoghe attuate dal Port Center di Le Havre, in una prospettiva di condivisione delle esperienze tra le strutture affiliate al network, il Port Center di Livorno lancia una serie di appuntamenti per un giovedì al mese, in orario pomeridiano, dedicati all’approfondimento di tematiche attuali relative al mondo portuale nelle sue diverse dimensioni. Si tratta di conferenze/seminari ad accesso libero e gratuito, nel limite dei posti disponibili.
Prendendo come punto di partenza i contenuti del laboratorio multimediale, la sala riunioni del Port Center e la Sala Ferretti della Fortezza Vecchia, ospiteranno momenti di formazione, conferenze e dibattiti tematici. L’appuntamento preparatorio ha avuto luogo l’11 ottobre, con il primo educational destinato agli insegnanti degli istituti scolastici coinvolti in PORTO APERTO: in collaborazione con Itinera Progetti e Ricerche, storico partner del progetto, il Port Center ha ospitato una sessione seminariale finalizzata a far conoscere ai docenti del territorio il potenziale di PORTO APERTO e delle strutture didattico-espositive che ne costituiscono una proiezione: il Port Center stesso e l’Esposizione delle Imbarcazioni Storiche. L’obiettivo generale è rafforzare l’opera di disseminazione dei contenuti della cultura e della realtà portuale, intesa come patrimonio storico e come risorsa per il futuro.
Il calendario dettagliato degli incontri e il riferimento specifico ai relatori/invitati verrà pubblicato nella sezione News ed eventi del sito www.livornoportcenter.it.

Il 2° Port Day nazionale
Se PORTO APERTO, insieme ad alcune iniziative isolate di altre AdSP, rappresenta uno dei progetti ormai storici per la promozione del legame tra il porto e la città, Assoporti, Associazione dei Porti Italiani, di cui AdSP del Mar Tirreno Settentrionale è membro, punta, fin dal 2018, ad istituire una giornata celebrativa condivisa da tutti. Una giornata italiana dei porti. L’intento per l’anno prossimo è di concentrare le iniziative in un unico giorno, in quanto Assoporti ha promosso tra gli associati l’organizzazione dell’Italian Port Day. A maggio o giugno 2019, nella data che verrà individuata e condivisa da tutti i porti italiani che vorranno aderire, AdSP del Mar Tirreno Settentrionale darà il proprio contributo, partecipando attivamente a seminari e approfondimenti sul tema, anche con ruolo di analisi tecnica delle necessità sociali delle persone che vivono intorno ai porti.

PORT CENTER 2.0
Per il 2018-2019 è previsto il proseguimento e il consolidamento delle attività già avviate dal Livorno Port Center. La struttura è stata inaugurata il 3 novembre 2015 ed è ufficialmente aperta al pubblico dal 1° marzo 2016. Ad oggi, il centro educativo-espositivo ha riscosso notevole interesse da parte della cittadinanza e soprattutto delle scuole di ogni ordine e grado dell’area labronica e non solo. Il suo obiettivo principale è aprire “le porte del porto” alla città e al territorio, promuovendo e diffondendo la conoscenza delle attività che in esso si svolgono.

Il Livorno Port Center, struttura realizzata dalla Direzione Promozione e Ufficio Studi della ex Autorità Portuale di Livorno, come area di raccordo con le realtà professionali del porto e della logistica, ha sede nella Palazzina del Capitano, all’interno della Fortezza Vecchia, in prossimità del Terminal Passeggeri. La sua collocazione, nel cuore di uno dei monumenti più importanti della città, lo rende una meta appetibile anche per i passeggeri di traghetti e navi da crociera.

Sono già in corso gli studi preliminari per un restyling generale della sala multimediale, i cui exhibit saranno implementati, così da sviluppare il primo nucleo di contenuti di un Port Center di sistema, che si prevede possa installare delle enclave tecnologiche nelle sedi portuali di Piombino e dell’Elba.

I Cinquecento anni di Fortezza Vecchia: mezzo millennio di waterfront
La Fortezza Vecchia di Livorno, emblema monumentale di Livorno, oltre che perfetta proiezione storico-architettonica della connessione porto-città, compie 500 anni. Annata speciale, che l’AdSP del Mar Tirreno Settentrionale, Ente gestore del complesso, ha l’onore di celebrare, anche in virtù della missione di cui, da anni, si è fatta portatrice: trasformare la linea di confine tra porto e città in linea di contatto, favorire l’osmosi tra i due spazi per eradicare i disvalori e incentivare lo sviluppo del territorio, inteso come una realtà complessa, di cui il porto e parte essenziale.

La Fortezza Vecchia, nata nel ‘500 come struttura difensiva, assume così un valore simbolico opposto e complementare a quello originario: non barriera tra città e mare, ma cerniera tra città e porto.
Esattamente cinquecento anni fa, nel 1519, su ordine del Granduca Cosimo I, i lavori ebbero inizio e il progetto venne affidato a uno dei più illustri architetti militari del tempo: Antonio da Sangallo il Vecchio, un vero specialista di fortificazioni, considerato oggi dalla critica un protagonista delle innovazioni nel campo della “fortificazione alla moderna”, come ad esempio i bastioni a forma di cuore che caratterizzano anche la fortezza labronica. La costruzione del complesso ebbe termine nel 1534 sotto la guida del Duca Alessandro de’ Medici.

Gli eventi che verranno calendarizzati nel corso del 2019 vedranno protagonista la Fortezza nella Fortezza, attrice e teatro, sceneggiatura e scenografia di sé stessa per una programmazione di appuntamenti culturali, in parte afferenti a PORTO APERTO e alla Giornata Europea del Mare, in parte organizzati da soggetti esterni, ma patrocinati dall’Ente, per rendere un degno tributo al compleanno storico della più antica delle due Fortezze medicee livornesi.