Nei giorni scorsi una delegazione dei porti italiani ha partecipato ad una delle più importanti iniziative internazionali in tema di relazione porto-città che si è tenuta nel porto di Bilbao.

Si tratta del Port Centre Network , una rete di porti internazionali che, attraverso l’Associazione Internazionale Porti-città (AIVP), si incontra una volta all’anno per discutere di possibili azioni che riguardano la sostenibilità sociale e ambientale.

Grazie all’accordo istituzionale tra AIVP e Assoporti, nel corso degli anni sono aumentati i porti che vogliono approfondire, con gli sforzi del proprio personale, tutte le criticità e soluzioni possibili connesse a questo tema.

Alla riunione era presente anche l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, il cui Port Center è stato inaugurato il 3 novembre 2015 ed è ufficialmente aperto al pubblico dal 1° marzo 2016. Ad oggi, il centro educativo-espositivo ha riscosso notevole interesse da parte della cittadinanza e soprattutto delle scuole di ogni ordine e grado dell’area labronica e non solo.

Assieme ai partecipanti degli altri porti italiani, i funzionari dell’Autorità Portuale di Livorno e Piombino hanno potuto approfondire i contenuti dell’agenda 2030 che la stessa AIVP ha lanciato nel mese di giugno 2018, prendendo spunto da quella adottata dalle Nazioni Unite nel 2015 sugli obiettivi di sviluppo sostenibile.