È nella città dei Quattro Mori che potrebbe svolgersi la prossima Conferenza dell’Organizzazione dei Porti Europei (ESPO). Per il 2019 l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale si è infatti candidata, assieme a Genova e Napoli, ad ospitare l’appuntamento che l’Associazione organizza ogni anno in una delle città portuali del Continente Europeo.

Quest’anno è stata Rotterdam ad aggiudicarsi l’hosting di un evento che richiamerà nel più grande porto d’Europa migliaia di persone tra operatori e rappresentanti delle istituzioni. Con l’edizione 2019 l’Italia potrà promuovere il ruolo di primo piano che indiscutibilmente le spetta in relazione alla governance e allo sviluppo del sistema portuale continentale.

“Orgogliosi di esserci, onorati di avere accanto Napoli e Genova, che sono città portuali altrettanto prestigiose – ha commentato il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, Stefano Corsini, che ha aggiunto-, il dato vero è che la conferenza Espo del 2019 si terrà in Italia e ciò non può che lusingarci come sistema”.

Quanto a Livorno, per Corsini la forza del Sistema Portuale dell’Alto Tirreno risiede nella differenziazione e nella complementarità dei traffici, generatore di una attività poliedrica che interessa tutti i settori commerciali.

“Il nostro sistema ha carte importanti da giocarsi – ha concluso – tra le quali un patrimonio culturale e territoriale di grande attrattiva, con il complesso delle fortezze medicee, le preesisitenze storiche di derivazione multietnica, la vicinanza alle città d’arte toscane, una costa meravigliosa che da Livorno a Piombino fa da tessuto connettivo all’arcipelago toscano. Restiamo in attesa di notizie da Bruxelles, pronti ad accogliere i colleghi o a contribuire all’organizzazione dell’evento in caso vengano scelte Napoli o Genova”.