L’AdSP amministra in via esclusiva le aree ed i beni del demanio marittimo ricompresi nella propria circoscrizione, in forza di quanto previsto dalla legge n.84/1994 e dal Codice della Navigazione.
L’AdSP gestisce i beni demaniali marittimi mediante le disposizioni normative nazionali e comunitarie applicabili.

In particolare l’AdSP rilascia sui beni demaniali amministrati le concessioni di cui all’art. 36 del Codice della Navigazione e di cui all’art. 18 della legge n.84/1994.

  • Concessioni demaniali ex art. 18 della legge n.84/1994: sono rilasciate dall’AdSP a soggetti privati per lo svolgimento di operazioni portuali di carico, scarico, trasbordo, deposito, movimentazione in genere delle merci e di ogni altro materiale.
  • Concessioni demaniali ex art. 36 Codice della Navigazione: sono rilasciate dall’AdSP a soggetti pubblici e privati per tutti gli altri usi non rientranti nel caso precedente.

In entrambi i casi il titolo concessorio può essere rilasciato sotto forma di licenza o di atto formale in relazione alla tipologia, dimensioni, durata della concessione e degli investimenti effettuati dal concessionario sui beni demaniali assentiti in concessione.

L’AdSP può altresì autorizzare l’utilizzazione temporanea dei beni demaniali da essa amministrati.
Per occupazioni temporanee di aree demaniali marittime si intendono le utilizzazioni di superfici ad uso precario per esigenze contingenti relative ad operazioni portuali o altre cause contingenti, da specificamente valutarsi da parte dell’Amministrazione a proprio giudizio discrezionale.