E’ approdata alla banchina Pecoraro del Tuscany Terminal la Brussels, portacontainer da 5600 Teus e 278 metri di lunghezza. La nave della compagnia tedesca Reederei NSB si è recata a Piombino per effettuare alcune riparazioni al bow thruster, ovvero all’elica di prua.

Ad occuparsi delle attività di refitting sarà la società Jobson Italia, che per l’occasione ha preso a noleggio dalla ditta Bertocci una gru da 180 Tonnellate e una piattaforma da 52 metri. Mentre la società Stmp ha fornito il pontone Tegea. I lavori termineranno domenica, e la nave ripartirà lunedì alla volta dello scalo labronico.