Il commissario dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, Pietro Verna, ha ricevuto oggi a Palazzo Rosciano il prefetto di Livorno, Gianfranco Tomao.

L’incontro si è svolto nel segno della massima cordialità e della piena collaborazione istituzionale. «Abbiamo avuto l’opportunità di confrontarci su problematiche importanti quali la sicurezza e il controllo degli accessi in porto» ha dichiarato Verna.

Durante il vertice, al Prefetto è stato infatti illustrato in dettaglio il GTS3 (Gate Transit Security), il software dell’Autorità Portuale che permette di gestire in modo sicuro, efficiente e semplificato la procedura di transito dai varchi pubblici doganali Galvani, Valessini, Zara e Darsena Toscana.

«Ringrazio il commissario Verna per avermi dato modo di conoscere più da vicino il sistema di controllo degli accessi in porto – ha detto Tomao a margine della riunione -, ritengo che il GTS3 sia uno strumento dalle grandi potenzialità, in grado di garantire standard elevati di sicurezza e di dare ulteriore sviluppo all’economia dello scalo labronico».