Rilanciare le opere strategiche grazie al coordinamento istituzionale e sfruttare le opportunità offerte dal Piano Regolatore Portuale e, soprattutto, dal nuovo atto di indirizzo approvato pochi giorni fa dal Conitato di Gestione. Questo il compito e la filosofia dell’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno Settentrionale espressa dal presidente Pietro Verna durante il primo incontro con il neo sindaco di Piombino, Francesco Ferrari, avvenuto lunedì 17 giugno a Piombino.

«Lavoreremo in stretta sinergia con l’amministrazione comunale – ha detto Verna -l’obiettivo è consentire alle imprese dello scalo di cogliere le opportunità commerciali di sviluppo dei traffici, creando nuova ricchezza ed occupazione».

Nel confronto con Ferrari, si è parlato dei temi più rilevanti per lo scalo e dei progetti infrastrutturali di sviluppo che sono stati opportunamente illustrati dalla dirigente tecnica Sandra Muccetti, presente all’incontro assieme al dirigente preposto dell’Ufficio Territoriale di Piombino, Claudio Capuano.

«Il territorio non si può più permettere di aspettare – afferma il sindaco Francesco Ferrari – Abbiamo un porto che deve iniziare a dare occupazione e quindi produrre risorse economiche. Vigileremo e lavoreremo insieme all’Autorità Portuale per favorire gli investimenti affinché anche altre aziende, ambientalmente compatibili, possano insediarsi».