È appena stato pubblicato sull’albo on line dell’ente il bando di gara relativo alla concessione del servizio ferroviario del comprensorio di Livorno-Calabrone.

La gara ha un valore stimato di quasi 12 milioni di euro e consentirà allo scalo labronico di avere un gestore unico che per cinque anni dovrà provvedere a organizzare per conto delle imprese ferroviarie la manovra dei treni in arrivo e in partenza dagli impianti di Livorno-Calambrone e Livorno-Darsena.

I soggetti interessati hanno tempo sino a venerdì 12 luglio (non oltre le ore 12.00) per presentare le offerte.

«Non si tratta di un passaggio di poco conto – ha dichiarato il dirigente Claudio Vanni – il sistema portuale dell’Alto Tirreno ha enormi potenzialità sul fronte del cargo ferroviario, come dimostrano gli ultimi dati statistici forniti dai nostri scali».

Nel 2018 lo scalo labronico ha movimentato un totale di 35.670 carri e 1.963 i treni, riportando sul 2017 un aumento del 14% dei volumi spediti e ricevuti via ferro, sia in termini di carri movimentati che di treni in ingresso/uscita.